AGGIORNAMENTI OPERATIVI

22/03/18: In occasione delle festività pasquali, il giorno venerdì 30 marzo dalle ore 14:00 entrerà in vigore il divieto di circolazione per i vecoli industriali di massa complessiva superiore alle 7.5 tonellette. Tale blocco si potrarrà fino alle 14:00 di martedì 3 aprile

26/02/18: Casua maltempo buona parte delle sedi operative del centro-sud Italia sono al momento non operative. Il blocco della circolazione, imposto dalle prefetture, non permette ai mezzi di raggiungere tali localita'. Per tanto al momento non e' possibile garantire consegne e ritiri.

Nel resto della penisola non sono da escludere ritardi dovuti alle condizioni meteorologiche in evoluzione.

Riepilogo ordinanze prefettizie divieto di circolazione per mezzi con massa complessiva a pieno carico superiore alle 7.5 tonellate:

  1. Veneto: Rovigo
  2. Emilia Romagna: Bologna, Piacenza, Parma, Modena, Reggio Emilia, Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena, Rimini
  3. Toscana: Firenze, Prato, Siena, Pistoia, Arezzo
  4. Umbria: Perugia, Terni
  5. Lazio: Roma
  6. Marche: Ancona, Fermo, Pesaro Urbino
  7. Abruzzo: L'Aquila, Chieti
  8. Molise: Campobasso, Isernia
  9. Campania: Avelinno, Salerno
  10. Puglia: Bari, Barletta-Andria-Trani, Foggia

Il nostro reparto operativo rimane a Vostra completa disposizione per qualsiasi esigenza

16/02/18: Aggiornato elenco servizi:

  1. Standard Italia e Standard Internazionale sono confluiti in un unico servizio: Economy Express Estero/Italia
  2. Aggiunti servzi "Trasporto Dedicato" e "Express consegna ad orario" per i quali serve una quotazione ad hoc

"Trasporto Dedicato" fa riferimento a tutti i trasporti urgenti come ad esempio ritiri e consegne in giornata, consegna per il giorno seguente di colli voluminosi e/o pesanti, consegne tassative ecc... in Italia o all'estero.

"Express consegna ad orario" si riferisce a quelle spedizioni in cui si necessita una consegna ( per il giorno lavorativo successivo ) entro le ore 12:00, 10:30, 9:00.

14/01/18: la Dogana Israeliana ha adottato un nuovo processo di sdoganamento basato sul sistema computerizzato "Global Gate" (Sha’ar Olami) al fine di agevolare il commercio estero grazie all'utilizzo di procedure digitalizzate.

  1. Per le spedizioni con valore inferiore a 1.000 dollari, non ci sarà nessun cambiamento
  2. Per le spedizioni con valore superiore a 1.000 dollari entreranno invece in vigore nuove procedure.

Qui di seguito le novità introdotte:

Mittente:  

  1. solo in caso di spedizioni multi-collo, fornire una Packing list (documento che elenca il dettaglio del contenuto della spedizione)

Destinatario: 

  1. Fornire un documento di procura (Power of attorney) che consentirà di procedere con lo sdoganamento per conto del destinatario. Il destinatario potrà estendere, a seconda delle sue esigenze, il periodo di validità del documento.
  1. Fornire una dichiarazione di importazione: a scopo di specificare la tipologia di relazioni commerciali tra l’importatore e il mittente. Il documento avrà validità di 1 anno per ogni mittente.
  1. Utilizzare sempre lo SMART CARD (dispositivo di autenticazione che consente la firma elettronica certificata) per preparare la Power of Attorney richiesta dalle regole doganali.
    Nel caso in cui il destinatario non sia in possesso di uno smart card (es. privato che acquista online), dovrà recarsi fisicamente all’ufficio doganali presso l’aeroporto di Tel Aviv, per consentire di procedere con il processo di sdoganamento

24/10/17: Le segreterie nazionali di FILT CGIL, FIT CISL e Uiltrasporti hanno proclamato uno sciopero generale nazionale del settore per i giorni di venerdi' 27, lunedi' 30 e martedi' 31 ottobre, con diverse modalita' di esecuzione. Faremo il possibile per limitare i disagi e vogliate scusarci in anticipo per eventuali disservizi.
Vi consigliamo di anticipare le spedizioni nei giorni precedenti allo sciopero cosi' da poter soddisfare la Vostra clientela.

05/07/17: E' ripreso il servizio export/import per il Venezuela, con corriere DHL.

05/07/17:  In aggiunta alle informazioni attualmente richieste, dal 1 Luglio 2017, vengono richieste le seguenti ulteriori informazioni su tutte le fatture per Andorra:

• Per le spedizioni destinate alle aziende di Andorra è richiesto il numero di registro TRIBUTARIO.

• Per le spedizioni destinate ai soggetti privati sono richiesti il numero dell' ID Card per i residenti o il numero di passaporto per i non residenti.

Questi numeri devono essere indicati in fattura, altrimenti le merci potrebbero essere bloccate.
Potrete trovare tutti i dettagli qui

04/07/17: Il governo Indiano ha introdotto una nuova tassa chiamata “Goods and Services Tax” (GST) che sara’ effettiva a partire dal 1 Luglio 2017. Cio’ comporta l’utilizzo di un nuovo Sistema chiamato “Elecronic Data Interface” (EDI) necessario per l’invio delle dichiarazioni doganali delle spedizioni express sia in import che in export.

Inoltre, I mittenti dovranno comunicare il corretto numero “Integrated Goods e Services Tax” (IGST), che viene a sua volta fornito dall’importatore Indiano. La mancanza di un numero IGST al momento dello sdoganamento puo’ causare un fermo del collo in dogana. Tale numero è meglio indicarlo direttamente in fattura e, possibilimente, nelle note della spedizione.
Vi informiamo che a causa di questo nuovo processo potrebbero verificarsi dei ritardi, e che questo periodo di transizione potrebbe durare alcune settimane. Durante questa fase si prevede che tutte le societa’ di trasporto saranno impattate.
Maggiori informazioni qui

28/06/17:  Dal 1° Luglio 2017 tutte le spedizioni internazionali ( con corrieri espressi ), export ed import, dovranno tassativamente rispettare gli attuali limiti:

• Dimensioni collo non superiori a 3 metri di lato

Le spedizioni che eccederanno questo limite non verranno più accettate dai corrieri espressi.
Nel caso abbiate spedizione che superino i 3 metri, vi preghiamo di contattare il nostro reparto operativo che sarà in grado di proporvi altre soluzioni per le Vostre consegne.

Vi ricordiamo inoltre che tutte le spedizioni devono essere correttamente imballate, così da garantire la sicurezza delle spedizioni, dei mezzi utilizzati e del personale addetto.

28/06/17: Siamo spiacenti di comunicare che, per alcune spedizioni affidate al corriere TNT dei giorni precedenti a ieri, non abbiamo la possibilità di gestirle al meglio poiché il sistema informatico del corriere è stato hackerato.Il loro sito ha smesso di funzionare definitivamente dopo le 17:30. Non avendo possibilità di sapere quando il tutto si risolverà, abbiamo optato di utilizzare altri fornitori per crearvi meno disagi possibili sulle consegne. Di seguito un messaggio ufficiale di TNT ricevuto oggi, a conferma di quanto scritto:

Come molte altre aziende e istituzioni in tutto il mondo, stiamo affrontando problematiche con alcuni nostri sistemi all'interno del network TNT. Stiamo attivando soluzioni quanto più rapidamente possibile.
Abbiamo implementato un piano di contingenza operativa che ci consente di completare i ritiri programmati con i nostri clienti. Per i clienti che non hanno un ritiro programmato, quest’ultimo dovrà essere concordato tramite i nostri centri di assistenza clienti.
Mentre lavoriamo alla soluzione delle problematiche sui sistemi, sono previsti ritardi nel transito delle spedizioni, in particolare per le consegne intercontinentali o con destinazione al di fuori dell’Unione Europea. Inoltre possono subire ritardi le spedizioni di quei clienti che non dispongono del sistema di etichettatura automatica. In questo momento non siamo in grado di ritirare spedizioni di merci pericolose. Siamo spiacenti per gli inconvenienti occorsi ai nostri clienti.

21/06/17:  Con la presente siamo a ricordarvi che il peso massimo consentito, per imballi singoli senza bancale è di 29kg.

Tutti i colli con peso uguale o maggiore di 30kg dovranno essere provvisti di bancale ( il collo dovrà essere imballato su bancale, non viene considerato sufficiente un bancale con appoggiato sopra la scatola ).
Per le spedizioni con colli non conformi facciamo il possibile per farle partire la sera stessa ( quindi apponendo un bancale e imballando il tutto ) ma, vista la mole di spedizioni in movimentazione ogni sera, non possiamo garantire la partenza di tutte.
Vi ricordiamo che il reimballo produrrà un inevitabile aumento di peso e volume, con conseguente variazione del costo della spedizione stessa.

21/06/17:  La dogana svizzera segnala la necessità che le fatture accompagnatorie, di tutte le esportazioni, siano allegate in originale. Altresì comunica che, accanto alla Vostra firma, venga inserito il nominativo leggibile.
Tutto questo eviterà inutili perdite di tempo durante lo sdoganamento, rendendo le consegne più veloci.

20/06/17:  Con la presente siamo a sottolineare l'importanza di una completa ed accurata compilazione delle anagrafiche, dei Vostri clienti.
In particolar modo, sono molto importanti i campi indirizzo mail e telefono del destinatario, in quanto servono ad un corretto invio delle notifiche relative allo sdoganamento e per risolvere eventuali problemi nella consegna.
Tutto questo eviterà inutili perdite di tempo durante lo sdoganamento, rendendo le consegne più fluide e veloci

20/06/17:  Dalla giornata odierna le spedizioni da e per il Venezuela sono sospese.
Rimane attivo il servizio di esportazione con il solo vettore TNT. Vi invitiamo a contattarci qualora aveste spedizioni in tal senso per potervi supportare nel miglior modo possibile.
Buona giornata

15/06/17:  da Marzo 2017, ISRAELE ha adottato codici di avviamento postale a 7 cifre. Dal 1° Luglio 2017 i vecchi codici a 5 cifre non saranno più accettati. Per evitare possibili ritardi in consegna, Vi chiediamo di verificare il codice postale del destinatario e di aggiornare le anagrafiche mittenti e destinatari presenti nella Vostra rubrica.

07/02/17: Aggiornamento supplementi per i servizi EXPRESS ed ECONOMY EXPRESS internazionale

• Fuori Misura: 10 euro
• Collo Extra Peso: 10 euro 
• Collo non sovrapponibile: 25 euro                                                                                                                                                 

Qui trovate potete scaricarvi l'elenco dei supplementi aggiornati

22/06/2016: Disposizioni per l'importazione di merce in Argentina:

• Ciascun destinatario deve compilare il modello no. 4550 (spedizioni da fornitori esteri) dal AFIP (Tax Government Agency) per ciascuna spedizione.
• Le spedizioni verranno trattenute presso l’aeroporto (senza che siano rilasciate) fino a che il destinatario non fornisca questa dichiarazione giurata.
• Tutte le spedizioni per destinatari (singoli individui privati e societa’) che non hanno (al giorno dell’arrivo) un livello di sicurezza (categoria di Tax Id) 2 o piu’ alto saranno rese automaticamente all’esportatore a sue spese.
• Tutte le lettere di vettura e le fatture accompagnatorie devono contenere un valido numero di Tax Id, numero di telefono e indirizzo e-mail del destinatario.

In seguito al nuovo processo richiesto dall’AFIP (TAX Governament Agency), le spedizioni di non-documenti saranno trattenute dopo lo sdoganamento fino al completamento da parte del destinatario del modello elettronico, che darà autorizzazione per procedere con la consegna.

Per assicurarsi di attenersi a questa nuova risoluzione dell’AFIP, tutte le spedizioni dovranno riportare l’indirizzo e-mail del destinatario per potergli inviare le informazioni necessarie per completare il modello 4550 nel sito web di AFIP (questa procedura è responsabilità del destinatario).

Prima di tutto ciò, tutte le spedizioni devono specificare il numero di VAT (Tax Id) per ciascun destinatario in Argentina.

Il network in Argentina trattiene i colli fino al completamento da parte del destinatario del form e all’ottenimento dell’approvazione di rilasciare i colli e metterli in consegna.

Modulo 4550 Il modulo 4550 viene inviato dalla dogana argentina al cliente via mail tramite l'indirizzo del destinatario che il mittente ora obbligatoriamente (insieme al codice fiscale del destinatario) deve inserire su fattura e lettera di vettura.

La dogana locale tramite il network invierà al destinatario tale modulo - che non è disponibile al di fuori dell'Argentina - e il modulo dovrà essere compilato e restituito per il rilascio.

Tale procedura potrà richiedere un giorno in più per la consegna

20/05/2016: con la presente Vi comunichiamo le disposizioni ricevute dai corrieri in adempimento alle leggi Europee per la sicurezza sul lavoro.

I corrieri non permettono più il carico e la movimentazione, a mano, di colli sfusi con peso superiore a 30 Kg.

Tutti i colli eccedenti il peso di 30kg dovranno essere messi su bancale, in egual misura qualsiasi tipologia di materiale dovrà essere provvista di adeguato imballo (es. oggetti tubolari devono essere avvolti in pluriball oppure inseriti in tubi di cartone per imballaggio).

Vi informiamo che suddette disposizioni saranno applicate rigorosamente per tutte le spedizioni internazionali a partire da lunedì 20/06/2016.

Nel caso non fosse possibile farlo presso il Vostro magazzino, gli addetti di X-OFFICE provvederanno a sistemare l’imballo in maniera adeguata per la spedizione.
Questo ovviamente comporterà un piccolo supplemento sul costo della spedizione ed un, eventuale, ritardo della partenza di 24 ore.

Al fine di garantire miglior servizio ed evitare disguidi, Vi preghiamo di voler informare i Vs. addetti alle spedizioni e magazzino delle nuove disposizioni.

Per qualsiasi dubbio o chiarimento lo staff di X-Office è a Vostra completa disposizione.

Certi della Vostra collaborazione, Vi porgiamo i ns. più cordiali saluti

05/05/16 Ascensione. In data odierna le spediizoni da e per questi paesi potranno subire dei ritardi:

  • Svizzera
  • Francia
  • Belgio
  • Lussembrugo
  • Olanda ( concomitanza con la festa della liberazione )
  • Danimarca ( concomitanza con la festa della liberazione )
  • Germania
  • Svezia
  • Finlandia
  • Norvegia

31/03/2016  La decisione ICAO, annunciata il 22 febbraio 2016, vieta l’invio di batterie al litio ionico da sole (UN 3480, Istruzioni di imballaggio PI 965, Sezione II) a partire dal 1° Aprile 2016. Questa revisione della normativa ICAO è dovuta al rischio di incendio delle batterie al litio ionico. Di conseguenza l’associazione IATA ha aggiornato il suo regolamento in accordo con la direttiva ricevuta. Non verrano più accettate spedizioni, da tale data, di batterie al litio ionico sfuse ( con le caratteristiche indicate ) sul network internazionale aereo.

Vi ricordiamo invece che possono essere inviate in Europa con il network camionistico.

Le batterie al litio ionico imballate con equipaggiamento (PI 966) o contenute nell’equipaggiamento (PI 967) non subiscono variazioni (come da attuale procedura di approvazione) e sono trasportabili come da regolamento IATA sul network aereo

24/03/2016  Lo scalo di Bruxelles è stato riaperto                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                     22/03/2016 A seguito degli attentati di oggi a Bruxelles, il livello d'allerta in Belgio è stato elevato a livello 4. Tutti gli aeroporti sono chiusi.Le spedizioni da e per Bruxelles sono sospese. Altresì Bruxelles è un importate hub per le spedizioni comunitarie e non. Tutti i corrieri si stanno attrezzando per spostare i voli sugli altri hub ( Liegi, Lipsia ecc.. ). Dei ritardi nel normale transito saranno inevitabili.                                                                                                                                                                                                                                                                                             22/03/2016 Dal primo Giugno 2015 la Korea del Sud ha modificato i suoi zip code, passando dai vecchi codici a 6 cifre ai nuovi a 5 cifre. Dal primo Giugno 2016 non sarà più possibile utilizzare i vecchi zip code a 6 cifre.                     Tramite questo link potete trovare tutti i nuovi zip code.                                                                                                                                                                                                                                                                                                            21/03/2016 Riattivato il tracking on-line della spedizioni GLS. Attivabile tramite la funzione "Tracking" nella Vostra pagina clienti.                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                      PAESI SOTTOPOSTI A SANZIONI ONU  Dal 01/04 sono in vigore una serie di supplementi per le spedizioni di merci e documenti destinata a pesi soggetti a sanzioni ONU e UE:                                                                                          • Supplemento di 30 euro per le "restricted Destination", ovvero per quei Paesi soggetti a sanzioni commerciali da parte dell'ONU, e per i quali si deve seguire una procedura ad HOC, stabilita a livello globale per non trasportare, consapevolmente,merci proibite da tali restrizioni.
I paesi soggetti sono: Iran - Costa d'Avorio - Rep. Centrafricana - Rep. Dem. del Congo - Eritrea - Iraq - Nord Corea - Liberia - Libia - Somalia - Sudan - Siria - Yemen                                                                                                                       • Supplemento di 20 euro " Elevated Risk " per i paesi con elevati rischi a causa di guerre o minacce terroristiche si è resa necessaria l’implementazione di misure di sicurezza aggiuntive per il personale dei corrieri e l’intero network. Tali paesi sono: Afghanistan - Burundi - Iraq - Libia - Mali - Niger - Sud Sudan - Yemen                                                   • Supplemento 30 euro "Exporter Validation" per quei Paesi colpiti da sanzioni commerciali da parte della sola UE. E previsto un handling operativo ad hoc. Afghanistan - Bielorussia - Libano - Myanmar - Sud Sudan - Zimbawe                                                                                                                                                                                                                                      Per queste destinazioni si deve allgare la Lettera di manleva ( disponibile nella sezione DOWNLOAD )                                                                                                                                                                                                                      01/04/2016 Attivi i nuovi supplementi. Per qualsiasi chiarimento chiedere al proprio referente commerciale od al servizio clienti.